Vitellone alla genovese



Vitellone alla genovese

Kcal 360 circa a persona

Il vitellone alla genovese, non è una ricetta complicata, è un  piatto di origine ligure, si condisce con vari tipi di verdure.

A casa io l’ho preparato sempre con un pezzo intero di vitellone e poi affettato una volta cotto, ma si può preparare anche con uno spezzatino e poi utilizzare le verdure come condimento.

Provate a realizzarlo e mi direte se vi è piaciuto.

Vitellone alla genovese

Ingredienti per 4 persone

– un pezzo intero, tenero e compatto di vitellone da 800 gr

– 1 carota

– 1 cipolla

– 1 costa di sedano

– 1 fungo tagliato a pezzi

– 1 cucchiaio di olio e.v.o.

– acqua

Vitellone alla genovese Vitellone alla genovese

Preparazione

Comperare un pezzo intero di vitellone che sia abbastanza tenero, compatto e farselo sistemare nella rete dal macellaio.

In un tegame mettiamo le verdure, il fungo  tutto precedentemente lavato e la carne.

Riempire il tegame di acqua fino a coprire metà della carne e un filo di olio e.v.o..

Far cuocere a fuoco medio basso per circa 1 ora e se il liquido dovesse restringersi troppo aggiungere altra acqua.

Una volta terminata la cottura devono restare 2 dita di liquido.

A cottura terminata, togliere la rete avvolgere la carne nella stagnola, farla freddare a temperatura ambiente per 20-30 minuti e poi in frigo per almeno 1 ora.

Nel frattempo preparare un frullato ne troppo denso e ne troppo liquido con tutte le verdure bollite e tenere da parte.

Quando la carne sarà fredda affettarla abbastanza sottile, sistemarla in una padella antiaderente e mettere la salsa di verdure frullate in precedenza.

Cuocere per 5 minuti e servire.

Seguitemi sulla mia pagina Facebook Lo scrigno del buongusto

Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter



  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Focaccine carioca (Brasile) Successivo Polpette sfiziose alle alici

Lascia un commento