Torta gardesana a modo mio



Torta gardesana a modo mio 

Kcal 4500 circa totali

La torta gardesana a modo mio è molto simile alla torta di rose che però io appunto l’ho rivisitata.

Non ho messo il cedro o altro tipo di candito e non ho messo cioccolato come mio solito, ma sono stata davvero tentata !

L’ho sfogliata un pochino…anche quello in modo un po’ veloce e a modo mio, ma devo dire che il risultato finale è stato eccezionale e senza togliere nulla a quella originale, forse la mia è anche meglio !

Io ho iniziato la lavorazione la mattina e la sera dopo cena sono riuscita a cuocerla.

Una lievitazione un po’ lunga ma il risultato mi ha ripagata dell’attesa !

Torta gardesana

Ingredienti per una torta da 28 cm di diametro

Per il lievitino

– 50 ml di acqua

– 100 gr di farina “0”

– ½ bustina di lievito di birra secco

– 1 cucchiaino di zucchero

Seconda lievitazione

– 6 uova

– 30 ml di acqua

– 40 gr di burro

– 110 zucchero

– un pizzico di sale

– buccia del limone grattugiata

– 1 baccello di vaniglia

– 200 gr di farina di manitoba

– 350 gr di farina “0”

Per la sfogliatura

– 60 gr di burro

Per la bagna

– 120 ml di acqua

– 30 ml di rhum

– 150 gr di zucchero

Torta gardesana Torta gardesana Torta gardesana Torta gardesana Torta gardesana Torta gardesana

Preparazione

Iniziamo la preparazione per la nostra torta gardesana a modo mio mettendo in una ciotola il lievito secco con l’acqua e lasciamo sciogliere, poi aggiungere la farina, lo zucchero e mescolare bene fino ad ottenere un composto ben amalgamato.

Mettere a lievitare fino a al raddoppio !

Nello sbattitore per dolci mettere il composto lievitato le uova uno per volta e nel frattempo mescolare a bassa velocità, mettendo la farina di manitoba tra un uovo e l’altro.

Aggiungere lo zucchero, la buccia di limone grattugiata, il sale, la vaniglia, l’acqua, il burro ammorbidito e la farina “0” .

Amalgamare tutto a bassa velocità finche’ sarà possibile farlo nello sbattitore, poi continuare su un piano di lavoro, fino ad ottenere un composto morbido da poter maneggiare senza che si attacchi alle mani.

Lasciare lievitare ancora fino al raddoppio ma ci vorranno circa 5 ore.

A lievitazione avvenuta riprendiamo l’impasto e versiamolo su un piano infarinato e stendiamo la pasta ad uno spessore di circa 1 centimetro e ½.

Sciogliamo i 60 gr di burro per la sfogliatura, ma non deve essere liquido, oppure aspettate che raffreddi un po’, poi metterlo su una metà della pasta stesa, piegare la parte di pasta senza burro su quella con il burro, poi piegare un lembo fino a metà e l’altro lembo sopra.

Mettere in frigo avvolta alla pellicola per almeno 15 minuti.

Trascorso il tempo riprendere la pasta e stenderla con il mattarello in modo da allungarla, poi piegarla a metà e stendere la pasta fino ad ottenere una sfoglia sottile ma non troppo.

A questo punto arrotoliamo la sfoglia dalla parte più lunga in modo da ottenere un salsicciotto, tagliarlo in 8 parti e metterli in una teglia imburrata e infarinata ben distanziati.

Lasciare lievitare ancora fino al raddoppio.

Dopo la lievitazione cuocere a forno caldo a 180°C per circa 35 minuti.

Quando sarà quasi pronta iniziamo a sciogliere in un pentolino l’acqua con lo zucchero e il rhum fino a farlo bollire.

Sfornare la torta e subito bagnarla con il composto zuccheroso .

Fate raffreddare e servite !

Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter G+ Instagram Youtube

Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter



  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

2 thoughts on “Torta gardesana a modo mio

Lascia un commento