Raviolini di pesce al nero di seppia



Raviolini di pesce al nero di seppia

Kcal 3260 circa totali

I raviolini di pesce al nero di seppia, è una ricetta che consiglierei per stupire i vostri ospiti nei giorni di festa, io l’ho fatti alla Vigilia di Natale e sono piaciuti tantissimo.

Li potete preparare in anticipo, congelarli e tirarli fuori al momento opportuno.

Per la realizzazione di questa ricetta ho utilizzato il nero di seppia granulare della Tec-al.

Allora seguite la mia ricetta e realizzate anche voi i raviolini di pesce al nero di seppia e farete un figurone !

Raviolini di pesce al nero di seppia

Ingredienti per 4 persone

– Impasto base per pasta fatta in casa su una base di 4 uova con l’aggiunta nel composto di 2   cucchiaini di nero di seppia granulare.

Ricetta base per la pasta tra i primi piatti

Ingredienti per il ripieno

– 300 gr di patate lesse (pesate a crudo)

– 300 gr di code di gambero

– 600 gr di merluzzetti decapitati

– 200 gr di polipetti

– 2 cucchiai di olio e.v.o.

– prezzemolo

– sale q.b.

– 1 aglio

– 1 dado di pesce

Raviolini di pesce al nero di seppia

Ingredienti per il condimento

– crema di salmone (reperibile già pronta)

– 2 cucchiai di panna da cucina

– erba cipollina

– sale q.b

– pepe q.b.

Raviolini di pesce al nero di seppia

Preparazione del ripieno

Per prima cosa mettere a lessare le patate in una pentola a parte, in un’altra far lessare il merluzzo.

Una volta che il merluzzo sarà cotto in modo che si toglie la pelle, possiamo diliscarli, pulirli della pelle e metterli da parte.

Prendere una padella antiaderente, aggiungere 2 cucchiai di olio e.v.o. e far imbiondire un aglio per poi toglierlo e far raffreddare l’olio qualche minuto.

A questo punto aggiungere i polipetti con un pochino di acqua e lasciar cuocere per circa 12 minuti, poi unire i gamberetti e lasciar cuocere per altri 7-8 minuti, a questo punto uniamo il merluzzo, il dado di pesce, il prezzemolo tritato, aggiustiamo di sale se necessario, mescoliamo il pesce e rompiamo un po’ il merluzzo così da farlo insaporire meglio e lasciar cuocere fino a completamento.

A cottura completata, lasciar raffreddare per poi frullare il tutto nel robot da cucina in modo da ottenere una pasta omogenea ma non troppo omogeneizzata.

A questo punto, come detto all’inizio, abbiamo di sicuro pronte le sfoglie per la pasta, le stenderemo sul piano da lavoro e formeremo dei cerchi leggeri giusto da delineare la posizione per poter mettere il composto.

Mettiamo il composto nei nostri cerchi, posizioniamo un’altra sfoglia sopra aiutandoci con le mani per togliere l’aria, tagliamo dei cerchi e ottenuti i nostri raviolini, chiudiamoli con la punta di una forchetta.

Prepariamo una tegame con acqua salata e portiamola ad ebollizione.

Intanto prendiamo un wok capiente e mettiamo la crema di salmone  (reperibile già pronta in barattolo), la panna da cucina, sale pepe e scalderemo 2 minuti prima di scolare la pasta.

Appena bollirà versare i raviolini e una volta cotti, scolarli al dente, versarli nel wok con il condimento e lasciare insaporire fino a quando la crema non si sarà rappresa senza far scuocere la pasta.

Servite e stupite i vostri ospiti.

Seguitemi sulla mia pagina Facebook Lo scrigno del buongusto



  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Cuori con gocce di cioccolato Successivo Brigadeiro (Brasile)

Lascia un commento