Panettone con gocce di cioccolato



Panettone con gocce di cioccolato

Kcal 2870 circa per ogni panettone

Il panettone con gocce di cioccolato è un alternativa golosa al classico dolce tipico milanese, associato alle tradizioni gastronomiche del Natale e ampiamente diffuso in tutta Italia.

A Milano fino al 1900 erano in moltissimi tra fornai e pasticceri a produrre il panettone, oggi però le grandi ditte industriali di panettoni sono dislocate in tutta Italia, mentre a Milano rimangono ancora tanti artigiani che producono un panettone secondo la ricetta tradizionale.

Oggi il panettone è un dolce tipico italiano tutelato dal 2005 da un disciplinare, che ne specifica gli ingredienti e le percentuali minime per poter essere definito tale.

Viene anche esportato come dolce simbolo del Natale in moltissimi paesi.

Personalmente, preferisco il panettone con gocce di cioccolato al classico con uvetta e canditi !

Di seguito vi propongo la mia ricetta, provate  a seguirla per realizzarne uno tutto vostro da poterne ricavare una gran soddisfazione.

Realizzate anche voi il panettone con gocce di cioccolato !

Panettone con gocce di cioccolato

 

Ingredienti per due panettoni da 750 gr

Primo impasto

– 1/2 cubetto di lievito di birra

– 80 gr di farina di manitoba

– 50 ml di acqua

Secondo impasto

– 300 gr dii farina “0”

– 400 gr di farina di manitoba o di forza w 350

– 200 gr di zucchero

– 160 gr di burro

– 20 gr di lievito di birra

– 4 uova grandi

– 3 tuorli d’uovo

– 1 pizzico di sale

– 150 gr di cioccolato fondente

– 1 limone grattugiato

– 2 bustine di vaniglia

Finitura

– 10 gr di burro per il panettone in cottura

Panettone con gocce di cioccolato Panettone con gocce di cioccolato Panettone con gocce di cioccolato

Preparazione

Sciogliere 10 grammi di lievito di birra con acqua o latte tiepido e unirlo a 80 grammi di farina di manitoba.

Impastare fino ad ottenere un impasto non appiccicoso e omogeneo e dargli la forma di una palla, fateci sopra un taglio a croce col coltello e metterlo in una ciotolina chiusa con pellicola trasparente e lasciare lievitare per almeno 45 minuti in un luogo tiepido.

Quando il primo impasto avrà raddoppiato il volume riprenderlo e impastarlo insieme a 200 grammi di farina di manitoba, 2 uova intere e altri 10 grammi di lievito di birra sciolti in 1 dito di acqua.

Amalgamare il tutto con le mani fino a che il composto non sarà diventato omogeneo.

A quel punto aggiungere 100 gr di zucchero mescolato con 60 gr di burro ben ammorbidito, aggiungere al composto insieme a 80 gr di farina di manitoba.

Impastare fino a quando il tutto non si sarà incorporato bene e l’impasto avrà una consistenza elastica, omogenea e non appiccicosa.

Prendere il panetto ottenuto e metterlo a lievitare in una ciotola coperta dalla pellicola da cucina in luogo tiepido per circa 2 ore.

In una ciotola a parte mescolare 2 uova intere, 3 tuorli e la farina restante per poi unirlo al composto lievitato amalgamando bene il tutto aggiungendo lo zucchero rimasto e il sale.

Lavorando sempre con molta cura aggiungere il burro ammorbidito restante e lavorare fino ad ottenere un composto liscio ed elastico.

A questo punto si possono aggiungere le gocce di cioccolato, la scorza del limone grattugiata e la polvere di vaniglia.

Amalgamare il tutto e mettere nuovamente a lievitare per 3 ore e comunque fino al raddoppio.

Passato il tempo, riprendere l’impasto e porlo nello stampo da panettone in carta, come nel nostro caso.

Mettetelo a lievitare per circa 4-5 ore per l’ultima volta fino a che non avrà raggiunto più o meno il bordo dello stampo e saremo pronti ad infornarlo.

Porlo nel piano più basso del forno statico preriscaldato a 200° insieme ad un bicchiere pieno d’acqua, passati 5 minuti riprendetelo e fare un taglio a croce sulla sommità del panettone e nel centro di questo taglio a croce mettere una noce di burro.

Come si può notare dalla foto il mio taglio a croce è un po’ troppo ampio, il taglio a croce va fatto solo al centro della cupola.

Rinfornare e far passare circa 10 minuti, quindi abbassare a 180 gradi e far cuocere ancora per circa 45 minuti.

I tempi di cottura variano in base al forno, verificare sempre la cottura infilando un bastoncino di legno,  se estraendolo sarà asciutto e pulito, il panettone sarà cotto.

Se vi sembrerà che stia cuocendo troppo in superficie abbassare la temperatura di 10 gradi e continuare la cottura per più tempo.

Il panettone andrebbe fatto freddare sospeso a testa in giù senza che la parte che si trova in basso appoggi da nessuna parte e volendo lo si può capovolgere dentro ad un tegame ampio, infilzando la base con degli stecconi e capovolgerlo a testa in giù in modo che gli stecconi lo sorreggano.

Prima di tagliare farlo raffreddare bene.

Seguitemi sulla mia pagina Facebook Lo scrigno del buongusto 

Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter



  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Fishballs cotte al forno Successivo Stollen dolce di Natale tedesco

Lascia un commento