Pane bianco con macchina del pane



Pane bianco con macchina del pane 

kcal 2235 circa totali

Il pane bianco con macchina del pane Panasonic è davvero eccezionale !

Ho avuto la fortuna di poter avere questa macchina formidabile e questo è stato il primo risultato.

Io non ho mai avuto una macchina del pane e devo dire che è davvero ottima, certamente preferisco impastare a mano, ma l’idea di poter avere il pane fresco pronto tutti i giorni non è male, calcolando che possiamo decidere anche per che ora lo vogliamo pronto.

Il pane è davvero soffice, adatto da usare anche per fare toast o panni per i nostri ragazzi che vanno a scuola.

Vi consiglio di acquistarla, specie se non avete molta dimestichezza in cucina o poco tempo per farlo voi, questa macchina si può impostare e fa tutto da sola.

Se volete potete cliccare qui e vedere tutte le caratteristiche di questo elettrodomestico, così magari ve ne innamorate come me e l’acquistate.

Pane bianco

Ingredienti

– 600 gr di farina di grano duro

– 2 cucchiaini di sale

– 2 cucchiaini di zucchero

– 40 gr di burro

– 420 ml di acqua

– ½ cucchiaino di lievito di birra secco

Pane bianco Pane bianco

Preparazione

Per prima cosa, prima di utilizzare la macchina del pane Panasonic, estrarre il cestello inserendo prima gli ingredienti secchi escluso il lievito, poi quelli liquidi, inserire ed incastrare il cestello, chiudere il coperchio e dal boccaglio del lievito inserire ½ cucchiaino di lievito.

Impostare il programma 1 per questo tipo di pane, poi scegliere come vogliamo la crosta, io ho scelto media, ma sinceramente mi sarebbe piaciuto più colorato, quindi secondo me la crosta impostata su XL è più giusta.

Impostare tra quanto tempo vogliamo il pane pronto dal timer, possiamo impostare per questo programma dalle 4 ore in su.

Vedrete che risultato…il pane è eccezionale !

Seguitemi sulla mia pagina Facebook Lo scrigno del buongusto

Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter



  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Lasagna al profumo di pesce Successivo Frittelle di Terracina (Lazio)

Lascia un commento