Lasagna al profumo di pesce



Lasagna al profumo di pesce

kcal 660 circa a persona

La lasagna al profumo di pesce è una lasagna abbastanza lavorata e sicuramente dovete avere un po’ di tempo, soprattutto per fare i vari sughi e la sfoglia.

I sughi li potete preparare per primi, così quando sarà a metà cottura farete le sfoglie per la lasagna e avete tutto il tempo di lessarle e man mano che inizierete a formare la lasagna il sugo sarà pronto.

La potete realizzare il giorno prima , la mettete in frigo e il giorno seguente cuocete la lasagna, oppure fatela a tempo perso e congelatela, per poi tirarla fuori all’occasione giusta.

Io la lasagna al profumo di pesce l’ho preparata per il giorno di Capodanno ed e’ stato un successone !

Seguite la mia ricetta della lasagna al profumo di pesce e vedrete che all’occasione giusta avrà un gran successo !

Lasagna al profumo di pesce

Ingredienti per 6 persone

– 6 uova

– farina “00” e grano duro (metà e metà)calorie calcolate su 800 gr di farina totale

– 1/2 cucchiaino di sale

– 2 dita di un bicchiere di acqua

Per condire la lasagna

– 200 gr di besciamella

Sugo con tonno

– 400 gr di tonno in scatola

– ¼ di cipolla

– sale

– 1 cucchiaio di olio e.v.o.

– 500 gr di pelati a pezzettini

Sugo con codine di gambero

– 400 gr di codine di gambero congelate

– sale

– 1 cucchiaio di olio e.v.o.

– 500 gr di pelati a pezzettini

Sugo con polipetti

– 400 gr di polipetti congelati

– sale

– 1 cucchiaio di olio e.v.o.

– 500 gr di pelati a pezzettini

Preparazione della pasta   

Prendere una ciotola, mettere le uova e le mescoliamo un po’, poi aggiungiamo 1/2 cucchiaino di sale e l’acqua; pian piano aggiungere le farine, fino a quando l’impasto sarà compatto da poter mettere su un piano infarinato e poterlo continuare a lavorare aggiungere farina fino a che non sarà appiccicoso.

Prendere la macchinetta per la pasta e tagliare una parte dal panetto cominciando a lavorarla alla macchinetta (allo spessore più largo) per formare delle sfoglie, l’ultimo passaggio lo farete allo spessore della macchinetta in modo che rimangono scoperti 2 oppure 3 buchi, ma questo è soggettivo perché non tutte le macchinette sono uguali, quindi vi dovrete regolare voi.

Infarinate il piano di lavoro e le sfoglie così non si attaccheranno.

Alla fine avrete tutte le sfoglie necessarie alla realizzazione della lasagna.

Preparazione finale

Per prima cosa prepariamo i sughi, nel primo tegame mettere l’olio e.v.o., la cipolla tagliata finemente e farla soffriggere per un paio di minuti, poi aggiungere il tonno ben sgocciolato, mescolare bene e in ultimo aggiungere il pomodoro passato al passa pomodoro e aggiustare di sale e far cuocere fino a quando il sugo non si restringe un po’.

Nel secondo tegame mettere l’olio e.v.o., farlo scaldare un paio di minuti, aggiungere il pomodoro passato al passa pomodoro, unire le codine di gambero, aggiustare di sale e far cuocere fino a quando il sugo non si restringe un po’.

Nel terzo tegame mettere l’olio e.v.o., farlo scaldare un paio di minuti, aggiungere il pomodoro passato al passa pomodoro, unire i polipetti, aggiustare di sale e far cuocere fino a quando il sugo non si restringe un po’.

I sughi non dovranno risultare troppo liquidi.

Preparare la lasagna, tenendo conto che avremmo già fatto le sfoglie.

Ogni sfoglia che farete la dovrete infarinare da ambo i lati e stenderla su un piano.

Vi consiglio intanto di mettere a bollire un tegame abbastanza ampio per lessare le sfoglie e nell’acqua di cottura mettete un filo di olio di oliva e un pizzico di sale.

Preparatevi una ciotola con uno scolapasta da mettere una dentro l’altra e cominciare a lessare le sfoglie una alla volta, cuocendola per circa 2 minuti,  poi tirare fuori la prima aiutandovi con delle pinze da cucina e depositatela prima nello scolapasta e poi stendetela su una tovaglia che avrete precedentemente steso su un piano.

Fate molta attenzione perché le sfoglie sono molto delicate e tendono a rompersi.

Ripetere il procedimento per ogni sfoglia.

Adesso prendere una terrina da forno dove andremo a comporre la lasagna e cominciamo a mettere circa 2 cucchiai di sugo di pesce senza ne tonno se polipetti e ne’ codine sul fondo e un goccio di acqua per non farla attaccare troppo durante la cottura, poi uno strato con la sfoglia necessaria a coprire il fondo (le sfoglie le potete tagliare a secondo della larghezza e lunghezza del recipiente, tanto i ritagli potrete riutilizzarli strada facendo), poi mettere uno stato di sugo con tonno e un po’ di besciamella.

Adesso fare il secondo strato con il sugo con le codine, un po’ di besciamella e il terzo strato con il sugo ai polipetti aggiungendo sempre un pochino di besciamella.

E altri strati ripetendo lo stesso procedimento.

Quando metterete l’ultimo strato lo condirete con sugo semplice senza prendere nè codine nè polipetti nè tonno e aggiungere un po’ di besciamella..

Coprire la terrina con la carta stagnola e infornate per circa 1 ora a 240° C, quando vedrete che la lasagna ha il giusto colore di cottura, scopritela e fatela cuocere per altri 10 minuti così si farà un po’ di crosticina.

A cottura ultimata tiratela fuori dal forno e aspettate 5 minuti prima di tagliarla, così avrà il tempo di rapprendersi e si taglierà in modo più compatto.

La cottura comunque dovete controllarla di tanto in tanto per via dei forni che non sono tutti uguali.

Seguitemi sulla mia pagina Facebook Lo scrigno del buongusto

 



  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Brioche abbracciose farcite Successivo Pane bianco con macchina del pane

Lascia un commento