Dolce svizzero della Befana



Dolce svizzero della Befana (Dreikönigskuchen)

Kcal 712 circa per ogni pallina

Dolce svizzero della Befana il Dreikönigskuchen, è un dolce tipico molto simile a quello tipico del Piemonte, La focaccia a sorpresa della befana, ma ha anche una forma diversa, questo è composto da tutte palline invece di spicchi.

Come quello piemontese, anche questo nasconde all’interno una sorpresa, che può essere un oggetto qualsiasi resistente al calore, un legume secco, oppure una moneta avvolta sempre nella carta stagnola per non andare a contatto con il dolce.

Al di la della lievitazione che come vedete è stata davvero molta e per questo vi consiglio una teglia di diametro maggiore, il dolce è davvero buonissimo, come d’altronde tutti i dolci lievitati.

Provate a realizzare il dolce svizzero della Befana per i vostri bambini.

Dolce svizzero della befana

Ingredienti
– 1 cubetto di lievito di birra fresco

– 5 cucchiai di acqua

– 90 gr + due cucchiai di zucchero

– 800 gr di farina “0”

– 1/2 cucchiaino di sale
– buccia grattugiata di un limone non trattato
– 120 gr di burro

– 325 ml di latte

– 2 uova
– 200 gr di uvetta sultanina
– un oggetto resistente al calore tipo porcellana o di argento, o una moneta o legume secco

Per la finitura

– 1 tuorlo + 1 cucchiaio di latte

– 30 gr di lamelle di mandorla (io ho messo la granella di zucchero)

Dolce svizzero della befana Dolce svizzero della befana

Preparazione

In una ciotola mescolare 800 gr di farina, con la buccia grattugiata del limone, 90 gr di zucchero e il sale.

In un’altra ciotola a parte sciogliere il lievito con i 5 cucchiai di acqua e i 2 cucchiai di zucchero.

Sciogliere il burro e tenere da parte.

Stiepidire il latte e tenere da parte.

Mettere l’uvetta a mollo nell’acqua.

Prendere la planetaria se l’avete, altrimenti fate con il robot da cucina e inserite la alma impastatrice.

Nel robot inserite il burro sciolto, il latte tiepido, il lievito sciolto, le uova e il composto di farina.

Azionare il robot a bassa velocità per qualche minuto fino ad ottenere una pasta ben amalgamata e non appiccicosa.

A questo punto scolate l’uvetta, asciugatela bene e unirla al composto, azionare il robot giusto il tempo di far prendere l’uvetta all’impasto, poi trasferirlo su un piano di lavoro infarinato e qui avvolgete nella stagnola l’oggetto scelto e inseritelo nell’impasto.

Dividete l’impasto in 8 oppure 10 palline, io ne ho fatte 9 perché mi sono sbagliata a dire il vero, quella centrale fatela leggermente più grande.

Preparate una teglia a bordo alto di circa 30 di diametro, ma come vedete la mia ha lievitato molto in altezza, quindi vi consiglio anche 32-34 di diametro, in modo da distanziare anche di più le palline.

Imburrate e infarinate la teglia e posizionare le palline ben distanziate.

Lasciare lievitare in luogo caldo fino al raddoppio, ci vorranno almeno 2 ore.

A lievitazione avvenuta, sbattete un tuorlo d’uovo con un cucchiaio di latte e spennellate la superficie del dolce, poi cospargete di lamelle di mandorla, oppure granella di zucchero come ho fatto io.

Infornate a forno caldo per 40-50 minuti a 200°C.

Non mangiatelo caldo, fatelo almeno stiepidire un po’.

Seguitemi sulla mia pagina Facebook Lo scrigno del buongusto

Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter



  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Involtini di petto di pollo farciti Successivo Hamburger di pollo

5 thoughts on “Dolce svizzero della Befana

Lascia un commento