Colomba pasquale con scaglie di cioccolato



Colomba pasquale con scaglie di cioccolato 

Kcal 450 circa a persona

La colomba pasquale con scaglie di cioccolato è una variante alla classica glassata.
La colomba pasquale nasce in Lombardia e la prima fu prodotta dalla Motta, oggi con il nome di colomba pasquale si indicano diversi tipi di dolci simili che vengono riprodotti in diverse regioni d’Italia.
Ad esempio di sono le colombe siciliane, che anche se hanno una forma un po’ diversa, vengono identificate così.
Al di la della sua nascita, c’è da dire che è buonissima, soffice e profumate, poi se la realizzate a casa ci guadagnate di soddisfazione.
Questa che vi propongo è con scaglie di cioccolato, beh non poteva mancare, non credete ?
Provate a realizzare anche voi la colomba pasquale con scaglie di cioccolato, sono sicura vi piacerà tantissimo.

La colomba pasquale con scaglie di cioccolato

Colomba pasquale con scaglie di cioccolato

Ingredienti per 1 stampo da 750 gr per 10 persone

Lievitino

– 25 gr di lievito di birra fresco

– 40 ml di latte intero

– 70 gr di farina di manitoba

Primo impasto

– lievitino

– 100 ml di latte tiepido

– 150 di  farina di manitnoba

Secondo impasto

– primo impasto

– 30 gr di burro

– 20 gr di zucchero

– 60 gr di farina di manitoba

Terzo impasto

– 60 gr di burro

– buccia di un limone grattugiato

– buccia di un’arancia grattugiata

– 130 gr di zucchero

– 2 uova medie

– 1 pizzico di sale

– 2 bustine di vaniglia               

– 240 gr di farina di manitoba

Quarto impasto

– 150 gr di cioccolato fondente a pezzetti

– 30 gr di latte tiepido

– 30 gr di farina di manitoba              

Finitura

– 20 gr di burro

– 30 gr di granella di zucchero

Colomba pasquale con scaglie di cioccolato Colomba pasquale con scaglie di cioccolato Colomba pasquale con scaglie di cioccolato Colomba pasquale con scaglie di cioccolato

Preparazione lievitino

La difficoltà di questo dolce e la sua lavorazione è piuttosto lunga e laboriosa, l’importante è non avere fretta per permettere all’impasto una lunga lievitazione.

Sbriciolare il lievito in una ciotola ed aggiungere 40 ml di latte tiepido 70 gr di farina di manitoba, impastare per bene e poi formare una palla e metterla a lievitare in una ciotola coperta con pellicola in luogo tiepido per almeno 45 minuti.

Preparazione primo impasto

Prendere il lievitino lievitato e impastarlo con 100 ml di latte tiepido e 150 gr di farina di manitoba ottenendo un impasto morbido che faremo lievitare in una ciotola coperta con pellicola in luogo tiepido per altri 45 minuti.

Preparazione secondo impasto

Unire il primo impasto lievitato a 30 gr di burro ammorbidito, 60 gr di farina , 20 gr di zucchero, lavorare l’impasto per almeno 15 minuti amalgamando bene fino a quando non risulterà ben compatto.

Ottenuta una pasta elastica ed omogenea, formare una palla e mettetela dentro ad una ciotola coperta con pellicola trasparente e porre in luogo tiepido per almeno 2 ore.

Preparazione terzo impasto

Unire il secondo impasto agli ingredienti del terzo impasto, aggiungendo un ingrediente per volta alternando l’aggiunta della farina tra un ingrediente e l’altro.

Impastare bene fino a ottenere un composto liscio ed elastico formare una palla e mettere a lievitare l’impasto in una ciotola per 2 ore.

Preparazione finale

Prendere il terzo impasto, unire gli ingredienti del quarto impasto, unendo per ultimo il cioccolato fondente, ottenere una palla omogenea, trasferirla su un piano di lavoro e dividere l’impasto in 3 parti, uno centrale per il corpo e 2 per le ali.

Lavorate la parte più grande e create un salsicciotto che distribuirete per formare il corpo nello stampo da colomba e poi con le due parti di pasta più piccole formeremo 2 salsicciotti piccoli per le ali.

Lasciare lievitare coperto per almeno 4 ore e comunque fino a quando l’impasto raggiungerà il bordo dello stampo.

A lievitazione completata spennellare la superficie della colomba con il burro sciolto e spolverare greanella di zucchero.

Infornare a forno caldo a 170°C per circa 1 ora controllando la cottura.

La cottura può variare da forno a forno, ma la superficie a fine cottura dovrà risultare un po’ dorata.

Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter G+ Instagram Youtube

Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter



  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Pasta al pesto di melanzane e tonno Successivo Birbe di pesce al forno

Lascia un commento